Articolo
Aumento dei tassi di interesse: quali effetti?
Educazione finanziaria

Le recenti spinte inflazionistiche, inizialmente legate agli effetti della pandemia ma oggi acuite dalle tensioni geopolitiche, hanno provocato un deciso aumento dei tassi di interesse.

I tassi di interesse indicano quanto costa prendere denaro in prestito e quanto fruttano i risparmi depositati. Se viene chiesto un prestito, il tasso di interesse è quanto si paga periodicamente per tale prestito; se invece viene depositato denaro, l’interesse è il rendimento che si riceve dalla banca su quella somma.
Il tasso, però, non è sempre uguale nel tempo ma varia in base all’andamento del mercato, cioè il continuo oscillare della domanda e dell’offerta.

Solitamente, i tassi di interesse aumentano quando si è in un periodo di forte crescita economica e/o forti pressioni inflazionistiche. Un possibile rialzo dei tassi potrebbe essere causato ad esempio dal rialzo dei prezzi (costi) di molte materie prime e relativi semilavorati, dovuto alle strozzature nelle forniture e relative difficoltà a far fronte alla crescente domanda di beni arrivata dopo il venir meno dei primi lockdown.

Viceversa, nei periodi di crisi economica, solitamente la domanda di beni e servizi scende ai minimi, le Banche Centrali abbassano il costo del denaro per stimolare l’economia e i tassi d’interesse di riflesso diminuiscono.

Inflazione e tassi di interesse sono due tra le principali dinamiche che influenzano i mercati finanziari ovvero il valore delle azioni e soprattutto, quello delle obbligazioni. Ma in quale modo i tassi di interesse influenzano il valore delle obbligazioni?

L'obbligazione è un titolo di credito, emesso da un emittente (ad esempio uno Stato, un’impresa o un ente sovranazionale) che alla scadenza prefissata attribuisce al sottoscrittore il diritto al rimborso del capitale prestato all'emittente più un interesse su tale somma. L’acquirente di tale strumenti, ossia l’obbligazionista-investitore, accetta di prestare del denaro all’emittente che a sua volta si impegna a versargli periodicamente un interesse fisso o variabile (ovvero la cedola) e a rimborsare interamente il capitale ricevuto.

Tuttavia tra i due parametri finanziari (prezzo e tasso di interesse) c’è, in particolare nel caso di un’obbligazione a tasso fisso, un rapporto inversamente proporzionale: quando i tassi aumentano i prezzi delle obbligazioni generalmente diminuiscono (in questo modo, il rendimento a scadenza - per chi lo acquista oggi - è allineato al rendimento dei nuovi titoli emessi). Ciò potenzialmente causa una perdita del capitale investito nel caso in cui il risparmiatore dovesse vendere anticipatamente l’obbligazione. Viceversa, se i tassi di interesse scendono i prezzi salgono.

L’incidenza di tale rialzo dei tassi sul prezzo dell’obbligazione è tanto maggiore quanto più lunga è la durata media finanziaria dell’obbligazione, ovvero la cosiddetta duration. Un valore che, per una obbligazione a tasso fisso, è di norma leggermente inferiore alla durata (vita residua) dell’obbligazione stessa. Tanto maggiore è la duration tanto più alta è la volatilità del titolo al variare dei tassi. Ecco perché le obbligazioni con scadenza lontana sono più esposte agli effetti di un possibile rialzo dei tassi di interesse.

Gli effetti negativi, causati dal rialzo dei tassi di interesse sul valore di un portafoglio di obbligazioni a tasso fisso, possono però essere mitigati se il portafoglio è composto di obbligazioni prossime alla scadenza, il cui capitale rimborsato viene reinvestito in nuovi titoli con rendimento maggiore.

Per le obbligazioni a tasso variabile, l’impatto negativo di un aumento dei tassi di interesse sul prezzo del titolo è invece meno incisivo in quanto la cedola periodica è indicizzata ai tassi di mercato. Quindi aumenterà al rialzo degli stessi, limitando gli effetti sul prezzo dell’obbligazione.

Per capire come l’aumento del tasso di interesse può influire negativamente sul valore delle tue obbligazioni o dei tuoi fondi obbligazionari e, di riflesso, per sapere come gestire al meglio questi rischi trasformandoli in opportunità, puoi affidarti ai professionisti di BPER Banca: risponderanno alle tue domande e ti aiuteranno a valutare le ipotetiche soluzioni più adatte alle tue esigenze.

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prima di effettuare scelte d’investimento, leggere la documentazione informativa ufficiale dei prodotti disponibile presso la Banca e i siti degli emittenti. Relativamente ai fondi e sicav prima dell’adesione leggere le informazioni chiave per l’investitore (KIID) che devono essere consegnate e il Prospetto, disponibili in filiale o in tutti i siti delle società di gestione.

Se ti è piaciuto questo contenuto e vuoi rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni, iscriviti alla Newsletter.

Tutti i diritti riservati. Gli articoli, i materiali, i contenuti ed i servizi presenti sulle pagine web raggiungibili da questo indirizzo (wealth.bper.it) sono destinati ad un utilizzo personale e non professionale e non possono essere copiati, trasmessi, pubblicati, distribuiti o sfruttati commercialmente senza l’esplicito consenso scritto di BPER Banca. Tutti i materiali pubblicati, inclusi a titolo esemplificativo, articoli di informazione, fotografie, immagini, illustrazioni, sono protetti dalle leggi sul diritto d’autore e sono di proprietà dell’editore o di chi legittimamente disponga dei diritti relativi. Le informazioni contenute nel presente documento si basano su fonti ritenute attendibili, tuttavia BPER Banca non ha effettuato una verifica indipendente relativa a tali informazioni e declina ogni responsabilità a riguardo. Conseguentemente, nessuna garanzia, espressa o implicita, è fornita, né alcun affidamento può essere fatto riguardo alla precisione, completezza o correttezza delle informazioni e delle opinioni contenute in questo documento. BPER Banca non può essere ritenuta responsabile per danni derivanti dall’utilizzo della presente pubblicazione. Le informazioni riportate hanno solo uno scopo informativo, non sono da intendersi, interpretarsi o considerarsi in alcun modo come messaggio promozionale ovvero offerte di vendita o sollecitazioni a sottoscrivere, invito ad acquistare o vendere o come raccomandazione ad acquistare o collocare qualsiasi tipo di strumento finanziario, né come giudizi da parte di BPER Banca sull’opportunità dell’investimento in alcuno dei prodotti illustrati, o ricerca in materia di investimenti, né tantomeno costituiscono una raccomandazione ad eseguire alcun tipo di operazione. Quanto ad eventuali richiami di natura fiscale qui contenuti, va rilevato che i livelli e le basi di tassazione a cui fanno riferimento gli articoli pubblicati sono suscettibili di cambiamenti rispetto alla data di pubblicazione e possono incidere sul valore dell’investimento; BPER Banca non ha l'obbligo di mantenere aggiornate queste informazioni, né tantomeno di aggiornarle. La distribuzione di questo documento in altre giurisdizioni può essere soggetta a restrizioni e pertanto le persone alle quali dovesse pervenire tale documento si dovranno informare sull’esistenza di tali restrizioni ed osservarle.

Dicembre 2021

Azioni e obbligazioni
Inflazione
Investimenti
Portafoglio obbligazionario
Risparmio
Tassi di interesse
Richiedi una prima consulenza
VUOI PIÙ INFORMAZIONI?
Richiedi una prima consulenza.
Dove ti trovi?
DOVE TI TROVI?
Scopri quanto siamo vicini.
Iscriviti alla Newsletter

X