Questo sito utilizza cookies tecnici per offrirti la migliore esperienza di navigazione, statistici / analitici anche di terze parti e di profilazione di terze parti. Cliccando su un punto qualsiasi dello schermo, scrollando la pagina o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo o come disabilitarli clicca qui. CHIUDI
Infografica
Cosa sono i PAC, Piani di Accumulo del Capitale
Cosa sono i PAC, Piani di Accumulo del Capitale
01Cosa sono i PAC
I Piani di Accumulo del Capitale (PAC) sono dei programmi di investimento che permettono di acquistare quote di fondi comuni e Sicav, attraverso versamenti
periodici
di
capitale
.
I PAC sono strumenti molto flessibili e vanno incontro alle diverse esigenze dei singoli, permettendo a ognuno di personalizzare il proprio piano di accumulo.
Durata
minima
1 anno
Durata
massima
40 anni
Il controvalore dell’investimento, ad una certa data, è dato dalla moltiplicazione dell’ importo della rata concordato
per il numero
di
versamenti
delle
rate effettuati
alla data,
più i rendimenti
ottenuti
nel
tempo.
02I vantaggi di un PAC
Piccole rate
Non è necessario versare somme ingenti ogni mese, basta una capacità reddituale che permetta di pianificare un risparmio ricorrente nel tempo.
Accessibilità
Grazie alle rate periodiche, l’entrata sul mercato è diluita nel tempo e permette l’investimento anche
a chi non dispone
di grandi
somme.
Protezione
Tramite un investimento gestito, costante e diluito in modo regolare nel tempo, è possibile smorzare
la volatilità dei
mercati riducendo
il rischio legato
a timing
sfavorevoli.
Flessibilità
Il risparmiatore può decidere importo, cadenza delle rate e la durata dell’investimento, al momento della sottoscrizione ma anche in seguito.
Risparmio costante
Attraverso il Piano di Accumulo, l’investimento diventa automatizzato e
continuo
negli anni.
Minimizzazione del rischio
Grazie a una cadenza regolare nei versamenti, le possibilità che l’investitore “sbagli” seguendo l’onda emotiva sono annullate.
03Il profilo di rischio
Il profilo di rischio è una fotografia dell’investitore, che permette di valutare attentamente le varie
possibilità di
investimento.
Dipende da una serie
di fattori, tra i quali:
Personali
obiettivi di
rendimento
Quando si attiva un PAC è quindi opportuno definire la propensione al rischio del soggetto per scegliere il fondo giusto dove investire:
Rischio più basso, consigliabile per un piano di accumulo di breve termine.
Totalità dell'investimento
100%
Deve essere investito in titoli
obbligazionari e liquidità
Rischio medio, consigliabile per un piano di accumulo di medio termine.
Totalità dell'investimento
70%
Può essere investito in azioni
 
Rischio più alto, consigliabile per un piano di accumulo di lungo termine.
Totalità dell'investimento
70%
Deve essere investito in titoli
azionari di diversa natura
30%
Può essere costituito da titoli
obbligazionari o da liquidità
04Quanto costa un PAC
Varia a seconda del fondo di investimento scelto. La maggior parte dei fondi e Sicav non prevede commissioni percentuali di sottoscrizione. Dove sono previste, sono ripartite nella maggioranza dei casi, sulle rate dei versamenti concordati.
Come ogni fondo di investimento, l’investitore paga, frammentate giornalmente nel Nav, le commissioni ricorrenti.
Sono specificati al momento della sottoscrizione e sono oneri amministrativi che vengono trattenuti dalla banca depositaria/transfer agent sull’importo di ogni singola rata.
Richiedi una prima consulenza
VUOI PIÙ INFORMAZIONI?
Richiedi una prima consulenza.
Dove ti trovi?
DOVE TI TROVI?
Scopri quanto siamo vicini.
Lascia la tua mail

X